Sicilia Sottosopra
sottosopra_3

La Presidenza del Consiglio sostiene il Progetto Sotto Sopra

La Presidenza del Consiglio dei Ministri, tramite il bando “Giovani per il Sociale”, sostiene il progetto “SottoSopra” che sarà realizzato nella Sicilia Occidentale con base a Gela presso la Casa del Volontariato/Social Cohesion Factory. Il progetto iniziato il 23 dicembre 2015 durerà 16 mesi. A presentare il progetto la Cooperativa Sociale “Progetto H”, in partenariato con Koinè Film, il MoVI Gela ed EDIT. L’intervento, promosso dai Ministri pro-tempore per la Coesione Territoriale e per la Cooperazione Internazionale e l’Integrazione e attuato, rispettivamente, dal Dipartimento per lo sviluppo e la coesione economica e dal Dipartimento della gioventù e del Servizio civile nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri si inserisce nell’ambito della riprogrammazione dei fondi comunitari co-finanziati per lo sviluppo nelle Regioni Obiettivo Convergenza ovvero Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. In linea con le politiche di welfare e con l’azione di coesione ed inclusione sociale promossa dall’Unione Europea, il sistema non profit complementare e non sostitutivo rispetto a quello pubblico, rappresentato da associazioni, cooperative sociali, organizzazioni di volontariato, enti senza scopo di lucro, è da considerare un efficace mezzo per raggiungere l’obiettivo finalizzato a tradurre i bisogni sociali in proposte concrete, potenzialmente sostenibili. I giovani impegnati realizzeranno 6 format televisivi su tematiche sociali che saranno messi in onda in emittenti regionali e on line. L’idea è quella di raccontare, attraverso uno stile ed un approccio nuovi, non consueti, fatti e cose che accadono in Sicilia e che hanno come comune denominatore la società civile. L’obiettivo generale del progetto è anche quello di realizzare un percorso d’impresa sostenibile, capace di coniugare l’aspetto tecnologico e competitivo con quello creativo e solidale, in cui giovani provenienti da diverse realtà culturali, sociali e con abilità altre, tramite il supporto di professionisti, possono sviluppare e valorizzare le proprie capacità al fine di creare sviluppo. Si documenteranno, attraverso un format originale e mai definito, piuttosto in continua evoluzione, realtà positive e realtà negative. All’interno del programma ci sarà spazio per la riflessione e per l’approfondimento dei temi suggeriti da due reportage che nel corso della puntata verranno mandati in onda. I temi trattati andranno dall’integrazione sociale alle pari opportunità, dal diritto all’infanzia e all’istruzione al volontariato, dal degrado urbanistico allo sviluppo sostenibile, dal problema del lavoro all’occupazione, dai problemi dell’handicap ai problemi dei giovani a rischio con l’idea di affrontare e documentare senza quell’atteggiamento vittimistico, vuoto di “spinte costruttive” che purtroppo spesso caratterizza prodotti simili, bensì con la voglia di far riflettere l’utente televisivo e, anche nella denuncia, di trovare strade nuove alla crescita e allo sviluppo.

Trackback dal tuo sito.

admin

This information box about the author only appears if the author has biographical information. Otherwise there is not author box shown. Follow YOOtheme on Twitter or read the blog.

Lascia un commento

Follow us

Lorem ipsum dolor sit amet, consetetur sadipscing elitr, sed diam nonumy eirmod.

Follow us

Lorem ipsum dolor sit amet, consetetur sadipscing elitr, sed diam nonumy eirmod.